La ricerca di rendimento da parte degli investitori giapponesi, spinge quest’ultimi a cercarlo all’estero. Visto il notevole differenziale di rendimento tra quello domestico e quello americano, le obbligazioni statunitensi sono poco attraenti in caso si voglia azzerare il rischio valuta e quindi l’investitore nipponico è obbligato a focalizzarsi in Europa. Guardando alla composizione dei sottoscrittori esteri delle obbligazioni governative europee, si nota come i giapponesi sono sproporzionatamente investiti in Francia sebbene il ritorno sia inferiore a quello spagnolo o italiano.

– tradotto da Bloomberg

Per maggiori informazioni, si legga l’allegato (PDF)

Condividi questo post su: